A te

Che strano io che scrivo mah,non so scrivere anche se ho sempre amato l’italiano a scuola e amavo fare i temi,forse non sarò elegante,anzi non lo sono mai stato,sono piuttosto semplice e semplicemente riesco a scrivere.

A dire la verità ho duemila pensieri da mettere su carta ma non riesco a legarli,sono una marea e non riesco a farlo

Caro Amore in questo giorno speciale anche se con te tutti giorni sono speciali, vorrei dirti semplici parole, leggi per favore con il cuore cosi come io ti ci sto scrivendo.Mi piacerebbe vederti sorridere mentre leggi questa lettera, sorridere e non piangere come invece farai. Sì, lo so: sono lacrime di gioia, non sai come trattenerle e in fondo è bello piangere di felicità, farsi bagnare il viso perché c’è qualcuno che ci ama, ci desidera e vuole ricordarcelo scrivendo. Questo qualcuno sono io e inizio col dirti che ti amo, ti amo davvero anzi di + come ci diciamo spesso.Spesso mi fermo a pensare e mi chiedo che ne sarebbe stato di me se non ti avessi incontrata: a molti sembrerà un’esagerazione e qualcuno non ci crederà ma so io cosa vuol dire, so io cosa significa e cosa ha significato la tua presenza nella mia vita,

Sai, non avrei mai pensato che avrei scritto queste parole, eppure mi trovo qui a non poter fare a meno di dirtelo: grazie, amore mio; grazie per la tua presenza nonostante tutto, grazie per le risate nei momenti più belli di questa nostra storia insieme e grazie anche per le lacrime che hai condiviso con me. Sì, grazie di tutto proprio, perché l’amore è questo: è presenza, quotidianità, esserci nonostante tutto e senza i ma, i però, i se e i forse.Non so cos’ho fatto nella vita per meritarmi un simile dono, una donna come te, bella, coraggiosa, amorevole e disposta a fare sempre qualcosa per gli altri e magari gli altri non capiscono

Insieme ne abbiamo superate tante e tante ne supereremo anche adesso la vita ci mette davanti un altro ostacolo ma noi come sempre lo supereremo: tutto questo grazie al nostro amore, a questa forza che prima ci era sconosciuta e che adesso ci tiene uniti, al nostro amore che in poco tempo è riuscito a renderci l’uno parte dell’altra, e a rafforzarci.

Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione e insieme proseguire il nostro cammino