Le bacche di goji,realtà o fantasia

Le bacche di goji

Il Goji, dal nome latino Lycium Barbarum, proviene dalla Mongolia interna ed è un arbusto perenne della famiglia delle solanacee (stessa famiglia di melanzane, pomodori, patate, peperoncino e peperoni) che cresce su viti rampicanti.

Nel paese della Grande Muraglia queste bacche sono considerate da più di 2000 anni come un alimento molto gradito ed un rimedio naturale che aiuta a mantenere l’organismo in buono stato di salute, tanto da meritarle il nome di “frutto della longevità”.Studi scientifici hanno confermato che le proprietà benefiche delle bacche di Goji sono molteplici e potenti. Le proprietà più importanti delle bacche di Goji sono quelle antiossidanti, sono utilizzate infatti anche per il trattamento e la prevenzione del cancro. Vista l’alta concentrazione di carotene e luteina sono ottime per mantenere gli occhi in salute. In generale le bacche di Goji risollevano il tono della salute,contengono ben 18 amminoacidi, e sono gli unici frutti ad includere tutti e otto quelli essenziali. Buono anche l’apporto proteico, soprattutto di vitamine del gruppo B, vitamina C e  vitamina E, così come non mancano sali minerali, acidi grassi e altre sostanze come calcio, fosforo, zinco e germanio.Sembra inoltre che queste bacche aiutino il metabolismo e quindi favoriscano la perdita di peso oltre che contribuiscano a regolarizzare colesterolo e zucchero nel sangue.

In pratica:

  • Contrastano i radicali liberi
  • Regolano gli zuccheri nel sangue
  • Favoriscono il metabolismo (agevolando il dimagrimento)
  • Abbassano il colesterolo
  • Sono ricche di acidi grassi essenziali
  • Favoriscono la salute degli occhi
  • Supportano il sistema immunitario
  • Sono una fonte di vitamina C (bacche fresche)
  • Aiutano a migliorare la qualità del sonno

Come consumarle

Le dose giornaliera di bacche di Goji cambia se intendete assumere bacche fresche o essiccate. Le bacche di Goji essiccate sono le più comuni in commercio, e per consumarle è necessario reidratarle, mettendole in un bicchiere d’acqua come si farebbe con dell’uvetta per la preparazione di un dolce oppure direttamente dentro allo yogurt.

La quantità ideale da assumere giornalmente per un adulto va da 1 a 3 cucchiai di bacche di Goji disidratate, oppure 20 ml di succo concentrato. Per i bambini la dose va da 1 a 3 cucchiaini la giorno.

Ma le bacche di Goji fanno male?

Se sei allergico alla famiglia delle solanacee, che includono melanzane, patate, peperoni e pomodori; le bacche di Goji infatti appartengono alla medesima famiglia e potrebbero causare delle serie reazioni allergiche,Se assumi farmaci anticoagulanti ,le bacche di Goji tendono ad abbassare la pressione. Quindi, se se si assumono farmaci per la pressione alta, si corre il rischio di abbassarla troppo ingerendo anche le bacche.

Diabete: anche in questo caso, le bacche di Goji aiutano ad abbassare la glicemia. Se si soffre di diabete e si prendono farmaci per tenere sotto controllo la glicemia, c’è il rischio che questa si abbassi troppo.Inoltre bisogna stare attenti ad assumerle solo nel loro stato naturale e non sotto forma di succhi o concentrati

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Cookie policy